Che cosa fa il fisioterapista?

Il fisioterapista inizierà attraverso un’anamnesi strutturata per analizzare i sintomi. Una volta trovata la causa dei sintomi, si esamineranno i muscoli che causano dolore e in particolar modo vengano ricercati i Trigger Points.
Il trattamento quindi viene focalizzato sulla disattivazione di questi punti (nodi) attraverso il una puntura mirata con un ago che ha lo scopo di rilassare il muscolo
L’inserimento dell’ago attraverso la pelle non viene quasi percepito dal paziente, quello che viene percepito è la stimolazione del muscolo: una volta perforato il Trigger Point, il muscolo si “distorce” e dà una sensazione di crampo. Successivamente il muscolo si rilassa e dà una sensazione di libertà nel movimento.

Controindicazioni (relative):

  • Infezioni acute sistemiche con o senza febbre
  • Tutti i casi di emergenza acuta.
  • Sangue sotto terapia anticoagulante e problemi di coagulazione
  • Nessun chiaro accordo da parte del paziente alla Dry Needling
  • Pazienti con una chiara perdita della sensibilità
  • Edemi linfatici o situazione d’ asportazione dei nodi linfatici.
  • Rischio di infezione.
  • Problemi alla pelle che presentano dei difetti, infezioni o delle reazioni allergiche
  • Tumori particolare
  • Ematomi
  • Osteosintesi, protesi o impianti qualsiasi.